↑ Torna a 2015

Contest WW 160 Meter SSB – 2015

Contest CQ WW 160 SSB svoltosi dal 27 Febbraio al 1 Marzo 2015

Il resoconto dell’attività verrà scritta dai vari partecipanti: eccoli…….

Operatori
IK3OBX Moreno
IK3OCD Flavio
IK3YBX Corrado
IZ3GOO Pasquale
IZ3FJX Diego
IZ3PXU Massimo
IW3HVB Giulio
IW3GGU Sandro
IZ3LCP Loris
IZ3ZMF Sandro
IZ3IBL Fabio
IW3GST Loredana
IW3FVZ Fabio
IZ3QET Danilo
IU3BTQ Manolo

“Fasce orarie attività
ven 27/02 – sab 28/02 23:00 – 04:00 loc.time
sab 28/02 – dom 1/03 19:00 – 07.00 loc.time
dom 1/03 19:00 – 22:30  loc.time
A differenza della tornata cw la partecipazione di operatori è stata maggiore (siamo un po’ carenti di operatori cw!)… quindi si è potuto gestire il contest con cambi frequenti .
Un po’ difficoltosa la partenza per trovare spazio in una banda troppo stretta..poi man mano passava il tempo si è riusciti a gestire meglio la situazione.
La parte tecnica riguardante le apparecchiature usate era la stessa della tornata cw; per quanto riguarda le antenne oltre alla inverted V già presente è stata installata una sloper a 15 mt circa di altezza in direzione nord/ovest, con dei radiali alla base(forse pochi)
Diciamo che le due antenne si equivalgono; sicuramente per traffico europeo migliore l’invertd V; la sloper sembrava un po’ sorda..forse pochi radiali di terra.
Sicuramente ci sarà da migliorare con un antenna per la ricezione visto l’enorme rumore a volte impossibilitati ad tirare fuori i segnali.
Considerazioni finali: Credo che i 160 sia la più tecnica delle bande hf, quindi dopo questa prima esperienza ci sarà modo di migliorare sia come gestione operativa che come antenne.
Ringrazio tutti quelli che hanno partecipato; è stata una bella occasione per stare insieme.
Alla prossima. Moreno – IK3OBX

“Il contest 160 mt è stato per me un’occasione per provare questa particolare banda anche a livello tecnico in special modo sull’antenna utilizzata ( dipolo e sloper ) in quanto non avrei avuto lo spazio adeguato da casa per questa frequenza. Ho visto la differenza tra un dipolo trappolato ad uno 1/4 di onda, notevole per questo ultimo.  Anche la sloper utilizzata ha fatto la sua parte commutando all’occorrenza dipolo e sloper sicuramente per questo ultimo per segnali a incidenza verticale ..per ultimo anche la parte radio ha fatto il suo dovere con apparati e amplificatore di classe. Infine è stata anche un’occasione per stare in compagnia con om e yl in piena allegria e cordialità e buona cucina campale …insomma una bella esperienza e di confronto con operatori radio nei vari modi concessi da questo contest. – Flavio – IK3OCD

“Partiamo subito con il dire che questi per me sono stati i miei primi collegamenti in 160 metri. Ho operato assieme ad IW3GST solo la Domenica sera dalle 19.30 alle 20.20 realizzando una 40na di QSO. Abbiamo iniziato in search and punch (s&p) i primi 10 minuti ma, trovando stazioni già collegate, appena abbiamo trovato un buco libero nel panadapter del K3, ci siamo messi subito a chiamare. Dopo poche chiamate a vuoto sono arrivate le prime risposte e da li il rate si è mantenuto elevato (inaspettato visto che ormai era fine contest). Essendo la mia prima volta nella TOP Band devo dire che mi sono divertito molto. Non potevano mancare i ringraziamenti: prima di tutto per l’organizzatore dell’evento IK3OBX che ha messo a disposizione una bellissima location. Altro ringraziamento al cuoco ufficiale di ARI Mestre, il mitico Sandrone IZ3ZMF. Non poteva mancare Giulio IW3HVB per aver prestato il suo mitico K3. Naturalmente un grazie a tutti gli altri per le risate e la compagnia. Il “Magna e Bevi Contest Team” avanza :)  – Fabio – IW3FVZ

“E’ stata una bellissima esperienza, che molto ricorda il clima conviviale e di sana competizione che si respira a bordo di IQ3LX.  Poco esperto in 160 m e in hf in generale sono stato felice di vedere che la mia esperienza di contest VHF comunque e’ applicabile anche in queste banda, sebbene come strategia si debbano fare delle distinzioni.  Sempre strategicamente parlando ho avuto l’impressione che il search and punch non renda molto e che, come per altri contest, l’astuzia di tenere “calda” la frequenza con chiamate continue, con un po’ di pazienza alla fine paga se proprio non si esce con 10W. E quindi il search and punch lo adotterei solo nei momenti di estrema “magra” e non di piu’. Da migliorare la tecnica operativa degli operatori in genere, ma vista la prima esperienza posso affermare che c’e’ un buon margine di miglioramento. E, viste le classifiche, credo che cio’ sia molto lusinghiero per i prossimi risultati. Ma al di la dell’agonismo e delle strategie, quello che piu’ conta e’ la voglia di stare assieme accomunati dalla passione della radio e di fare quattro risate assieme ad amici fino a tardi notte ( o primo mattino?) – Alessandro – IW3GGU

Anche gli uccelli partecipano

IZ3FJX - IZ3IBL