Primo Satellite Amatoriale Geostazionario

Copertura di Es’hail

Breaking News

Come previsto il 15 Nov. il satellite e’ stato lanciato e posizionato correttamente nell’orbita. Tra circa 1 o 2 mesi verranno attivati i trasponder radioamatoriali dopo i dovuti check della parte “commerciale”.

————————

Il 15 Novembre tra le 20:46 e le 22:29 UTC verrà lanciato in orbira geostazionaria Es’hail 2 un satellite che oltre a fornire  radiodiffusione commerciale offrirà dei trasponder per uso radioamatoriale.

Verrà lanciato da un Falcon 9 della Space X e verrà posizionato a 26 gradi est dove fornirà  una copertura che andrà dal Brasile alla Thailandia come si può vedere dalla foto qui accanto.

Permetterà collegamenti in Narrow band (SSB/CW) e Wide band digitale (ATV -DVB)

Frequenze Narrow Band
• downlink 10489.550 – 10489.800 MHz
• uplink 2400.050 – 2400.300 MHz

Frequenze Wide Band
• downlink 10491.000 – 10499.000 MHz
• uplink 2401.500 – 2409.500 MHz

Equipaggiamento richiesto per il collegamento:

Downlink  (RX) una parabola di 60/70cm – Polarizzazione Verticale per NB – Orizzontale per WB

Per l’uplink (TX)

  • NB:  5W nominali su una parabola di 75cm – Polarizzazione  RHCP
  • WB: 2.4 metri di parabola e 100W (53dbW EIRP) – Polarizzazione RHCP

Banda dei 60 metri ora anche in Italia

Ecco una buona notizia per i radioamatori Italiani.

Con il decreto del  5 ottobre 2018 del Piano nazionale di ripartizione delle frequenze tra 0 e 3.000 GHz. (18A06719) (GU Serie Generale n.244 del 19-10-2018 – Suppl. Ordinario n. 49) 32B (5.133B)  e’ stata assegnata la banda di frequenze 5351,5-5366,5 kHz  al servizio di radioamatore con statuto di servizio secondario.

La massima potenza utilizzabile e’ di 15W e.i.r.p.

Buoni DX a tutti.

1° Mondiale nello IOTA 2018 by IQ3ME

E’ arrivata una notizia dal Team IQ3ME IOTA 2018 che pubblichiamo volentieri:

Chi la fa l’aspetti dice il vecchio proverbio. E questa volta evidentemente l’abbiamo fatta grossa. Tanto da ritrovarci un bel certificato dellla RSGB che ufficializza il 1° posto nella classifica Multi/1/DXPedition del contest IOTA.

Che dire? Un po’ ci speravamo, sapevamo di aver fatto un ottimo punteggio, superando abbondantemente l’iniziale obiettivo degli 8.5 Milioni di punti ottenuti nell’edizione 2016. Ma – ovviamente – in questi casi la prudenza è d’obbligo, in giro c’erano vari declared, con punteggi e numero di QSO, ma rappresentavano una minima parte delle stazioni partecipanti.

Alla fine il grande sforzo operativo e organizzativo è stato premiato. Non è stata una passeggiata, anche se onestamente dobbiamo dire di esserci divertiti! In fondo lo scopo è anche e sopratutto questo! Ovviamente, se oltre al divertimento ci scappa anche una vittoria, ecco che immediatamente ci si sente ripagati per l’impegno, le fatiche fisiche e mentali e – aspetto sul quale spesso si sorvola nei resoconti – il costo economico dell’operazione.

Questo risultato rimarrà sicuramente negli annali di IQ3ME/ARI Mestre e servirà da stimolo per la base novice contester che la sezione sta coltivando. A questo proposito un grazie e un well done ad Alessio IU3FSE che ha partecipato al suo primo IOTA come single low power.

Menzione speciale per Fabio IZ3IBL, secondo classificato nella World/Mixed/Assisted/24H/QRP

La vittoria di IQ3ME allo IOTA 2018 non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza. Mai considerarsi arrivati, guardare sempre avanti e cercare di migliorarsi.

Un ringraziamento particolare a:

  • Loredana IW3GST

  • Paolo IK3UVE

  • Pasquale IZ3GOO

Senza di voi non avremmo ottenuto questo risultato!!!

E naturalmente grazie ai soci ARI Mestre e a tutti gli OM/YL che ci hanno collegati.

73 e… alla prossima….

IQ3ME IOTA team

IK3QAR, IK3YBX, IW3FVZ, IW3HVB, IZ3VTH

Risultato finale:  2.738 QSO – 524 Moltiplicatori  per un totale di 12.683.420 punti.

Contest CQ WW RTTY 2018

Il periodo autunnale coincide con i 3 maggiori contest dell’anno, i CQ World Wide DX (RTTY, SSB e CW).

Il primo turno parte con l’ RTTY.  Il contest inizia alle 02:00 locali del 29 Settembre fino le 02:00 locali di Lunedì 1 Ottobre per un totale di 48 ore.

Le bande utilizzabili sono le solite cinque: 3.5, 7, 14, 21 e 28 MHz. E’ fortemente incoraggiato il rispetto dei vigenti band plan.

Ci si scambia il rapporto RST più la propria zona CQ (es. 599 15). Le stazioni USA continentali e Canadesi, passeranno anche il proprio Stato/Provincia (es. 599 05 MA).

Le stazioni possono essere collegate una sola volta per banda. I punti QSO dipendono dalla posizione della stazione collegata.

1. I collegamenti fra stazioni di continenti diversi valgono TRE (3) punti.

2. I collegamenti fra stazioni dello stesso continente, ma paesi diversi, valgono DUE (2) punti.

3. I collegamenti fra stazioni dello stesso paese valgono UN (1) punto.

Come moltiplicatori ogni zona, paese DXCC e stati/provincie Americani/Canadesi collegati per ogni banda.

Per maggiori info e per il regolamento completo fate riferimento al sito:  https://www.cqwwrtty.com/rules/

Cena Sociale 2018

Mercoledì 3 Ottobre a presso il Ristorante/Pizzeria “La Fornace” di Martellago si terrà l’ annuale cena sociale di ARI Mestre.

Sono invitati tutti i soci ARI Mestre,  famiglia, amici e simpatizzanti.

L’orario del ritrovo è per le 19:45,  per questioni organizzative e’ obbligatorio lasciare la propria adesione, con il numero totale delle persone che verranno, in segreteria.

Il prezzo e’ di 15 euro cadauno e comprende:

  • pizza,
  • bibita,
  • caffe,
  • spumante,
  • Ham Cake.

Il termine per le iscrizioni è fissato per la mattina del 1 Ottobre 2018.

Vi aspettiamo … il CD ARI Mestre

Resoconto IOTA 2018

Da SX: IW3FVZ, IZ3VTH, IK3YBX, IW3HVB e IK3QAR

Ci e’ pervenuto dal  Team di Pellestrina il resoconto riguardante il contest IOTA 2018 che si e’ svolto  il 27/28 Luglio scorso.

Il documento con le relative foto in formato PDF e’ scaricabile cliccando QUI

Per il video cliccare QUI

Buona lettura a tutti gli interessati.

 

 

Radio in Montagna

Anche quest’anno ARI Mestre organizza l’uscita in montagna con la radio.  L’invito è esteso anche a familiari, amici o il resto del mondo… :) un momento per stare tutti assieme facendo radio, mangiando prelibatezze, etc etc…

Il giorno prescelto è Domenica 26 Agosto 2018 , per quanto riguarda il dove verrà deciso a seconda delle previsioni del tempo di qualche giorno prima.

Coglieremo l’occasione dell’altura per partecipare al Contest 50 Mhz e allo YO DX HF.

Gli interessati possono contattare la segreteria.

ATTIVITA’ ANNULLATA PER MALTEMPO

IQ3ME allo IOTA 2018

IOTA 2016 by ARI Mestre

Giulio IW3HVB colpisce ancora, dopo il primo posto in singolo operatore nello IOTA 2017 dall’ isola di Fisolo, ci riprova quest’anno ma in modalità multi-operatore dall’ isola di  Pellestrina EU-131

Il team assalterà l’isola già  Venerdì per allestire la stazione e le antenne in vista del contest di Sabato.

Il team scelto da Giulio e’ composto da:

  • Corrado IK3YBX
  • Paolo IK3QAR
  • Fabio IW3FVZ
  • Loredana IW3GST
  • Fabio IZ3IBL
  • Ale IZ3VTH.

In bocca al lupo ai nostri soci e attendiamo il resoconto post-contest

ARI Mestre all’ IHC 2018

ARI Mestre parteciperà con un suo “Village” all’interno del Italian Hacker Camp che si svolgerà dal 2 al 5 Agosto presso il Fenice Park di Padova.

Effettueremo due talk:

Verrà allestita una stazione radio HF ed una VHF per partecipare all’ EUROPEAN HF CHAMPIONSHIP in HF il Sabato e all’ Alpe Adria VHF la Domenica

L’ingresso e’ gratuito ed aperto a tutti.

Vi aspettiamo…passa a trovarci…!!!

IQ3ME allo IARU HF

Il nostro socio Alessandro IZ3VTH ha richiesto l’uso della sala radio e relativo call di sezione per organizzare la partecipazione al contest IARU HF Contest di questo Weekend.

Il team scelto da Alessandro  è composto da  Corrado IK3YBX,  Fabio IZ3IBL, Loredana IW3GST, Giulio IW3HVB e Fabio IW3FVZ.

Parteciperanno nella categoria: Multi Operator, Single Transmitter, Mixed Mode Only

In bocca al lupo … e buon divertimento.

IARU HF Championship

Il 14/15 Luglio ci sarà lo IARU HF Championship che vede la partecipazione della nostra Nazionale Italiana.

Al fine di incentivare la presenza delle stazioni italiane in seno a questo prestigioso Contest, nonché di supportare al meglio l’attività della nostra “Nazionale”,  l’ ARI Nazionale ripropone  il Concorso “IOxHQ-Go!!!!” con in palio un certo numero di premi da assegnare alle stazioni italiane che avranno effettuato un significativo numero di contatti con le 12 stazioni IOxHQ attive sulle SEI bande (160 m, 80 m, 40 m, 20 m, 15 m e 10 m) e nei DUE modi (SSB e CW) previsti dal regolamento che potete leggere QUI

Inoltre un team di soci dell’ ARI Mestre ha prenotato sia la sala radio che il call di sezione per partecipare allo IARU HF nella categoria Multi-operatore….. In bocca al lupo.

Per il regolamento dello IARU HF troverete tutte le info QUI

 

Contest delle Sezioni 2018 by ARI MESTRE

Da SX: IZ3VTH, IU3KHI, IW3FVZ, IK3YBX

Ed eccoci nuovamente, a distanza di un anno, a tirare le somme del Contest delle Sezioni 2018.

Differentemente dalla scorsa edizione, svoltasi nella storica cornice del “Forte Carpenedo” di Mestre e che ha richiesto un notevole spiegamento di forze e materiale per allestire la stazione multi/multi con 3 radio e le antenne dai 160m ai 10m, per l’edizione corrente si è scelto di operare dai locali della sezione, approfittando anche della nuova sala radio e del nuovo – anche se non ancora del tutto completato – parco antenne della sede di ARI Mestre.

Come ormai da tradizione, la partecipazione di ARI Mestre ai contest a carattere nazionale è orientata alla formazione delle nuove leve, dai neo patentati provenienti dal corso, ai new entry desiderosi di avvicinarsi alle competizioni radioamatoriali. Indipendentemente dal risultato finale, operare in un contest è una palestra ineguagliabile per sviluppare la confidenza con la radio, vincere il panico da microfono o da tasto, imparare operatività, termini e disciplina. Il tutto ovviamente sotto la supervisione, conforto e suggerimenti dei più esperti.

Per questioni logistiche quest’anno si è scelto di utilizzare due postazioni radio al posto delle tre della scorsa edizione. In particolare, una postazione è stata dedicata al solo traffico in 40m, mentre la seconda ha gestito le bande dei 10m, 15m, 20m, 80m e 160m. Per l’occasione sono stati impiegati due apparati Kenwood TS-590SG (tnx Loredana IW3GST e Alessandro IZ3VTH).

Stazione 10/15/20-80/160

Ovviamente, al fine di minimizzare le interferenze reciproche e salvaguardare il front-end degli apparati, ciascuno è stato dotato di filtri di banda commutabili automaticamente via CAT, esclusione automatica della banda 40m da una delle postazioni, sistemi d’antenna collegati tramite un commutatore SIX-PACK per impedire involontarie “condivisioni” di antenne e linee tra apparati diversi.

Come detto, è stato impiegato il parco antenne della sezione, composto da un multi-dipolo full size inverted V e con il vertice a 37m d’altezza per le bande dei 40m, 80m e 160m, da una filare windom per 20m, 40m e 80m, una verticale Hy Gain AV-640 per i 10m, 15m, 20m e 40m. Peccato non aver fatto in tempo a montare la yagi 4 elementi KLM KT-34a.

Entrambe le postazioni radio sono state dotate di due computer ciascuna, uno per l’operatore “runner” e l’altro per il “co-runner”, tutti collegati in rete tramite l’immancabile e insostituibile QARTest.

Questa la parte tecnica e preparatoria, ma veniamo ora allo svolgimento del contest.

L’inizio non è stato certo incoraggiante, propagazione “lunga” e pochi contatti un po’ su tutte le bande. Man mano passavano le ore, più si notava la forbice rispetto al “target” dello scorso anno. E’ vero, siamo in un’altra location, le condizioni di propagazioni possono non essere le stesse e le antenne sono diverse, in particolare per i 10m, 15m e 20m abbiamo la AV-640 al posto della yagi 3 elementi, ma il divario è comunque notevole. Ad ogni modo proseguiamo e, avvicinandoci al tramonto, il rate sembra miglorare. Merito delle mutate condizioni di propagazione, o piuttosto del fatto che molti OM dopo la spesa del sabato pomeriggio al centro commerciale sono tornati a casa, hanno infilato le ciabatte e acceso la radio? Probabilmente entrambe.

IZ3VTH sullo sfondo con IU3KHI

Arriviamo nella tarda serata del sabato con la certezza di aver fermato l’emorragia, ma anche con la consapevolezza di dover recuperare almeno un centinaio di QSO per poter almeno avvicinarci alla prestazione dell’anno precedente. Dopo le 02 di domenica non si batte più un chiodo e decidiamo di concederci qualche ora di sonno. Verso le 06 si riprende, il rate non è certo da capogiro, la maggior parte dei nostri interlocutori sono probabilmente ancora tra le braccia di morfeo.

Alle 07 arriva “Ale” IZ3VTH con le brioche fresche (TNX Ale), nel frattempo qualcuno è caduto dal letto e ancora in preda al torpore accende la radio e lancia qualche timido CQ CONTEST o TEST. Un po’ alla volta in molti cadono dal letto (con comodo…), qualcuno fa colazione, altri vanno a messa, insomma piano piano il rate si alza, in particolare sulle bande alte e le richieste di QSY/cambio modo si fanno numerose. Approfittiamo della situazione, dobbiamo recuperare un centinaio di QSO. L’operazione riesce, progressivamente la forbice del punteggio sull’anno scorso si riduce, fino a ritrovarci alle 12:00 UTC di domenica in terreno positivo. Si, abbiamo superato il punteggio dello scorso anno. Nessuno sabato avrebbe scommesso un centesimo che questo sarebbe accaduto. Il ns. obiettivo era di raggiungere o superare il punteggio della precedente edizione. Obiettivo raggiunto.

Quali analisi si possono fare a posteriori? Sulla carta quest’anno eravamo svantaggiati rispetto alla scorsa edizione, due postazioni radio al posto di tre e quindi due soli segnali radio contemporanei al posto di tre. Una verticale multibanda al posto di una yagi 3 elementi per le bande alte.

Un altro fattore che probabilmente ha avuto il suo peso è la particolare disposizione del sistema d’antenna per le bande basse. Il multi-dipolo full size 40/80/160 è disposto a V invertita con il vertice a 37m d’altezza, fatto questo che lo rende più adatto per collegamenti DX che nazionali. Infatti, in alcune circostanze, i segnali provenienti dalla windom a pochi metri dal tetto suggerivano quanto detto, senza contare il responso inequivocabile dei reverse beacon, +20db in 40m da 3B8CW, ma quasi impossibile collegare stazioni a 200 Km.

Per concludere, esperienza senz’altro positiva, i “ragazzi” new entry soddisfatti e motivati, scalpitanti per provare altri contest.

Alla prossima

3B8MB : il resoconto dei giovani guerrieri della Luna

Dopo la spedizione di alcuni nostri soci, partiti lo scorso mese per 3B8 ora ci vuole proprio un resoconto breve ma per dare l’idea a tutti dell’impegno che ci è voluto pur di andare a “cogliere” la Luna nel periodo e nel posto migliore… luna fredda in un territorio ovviamente caldo.

Cliccate   QUI   e troverete il resoconto.

Buona lettura.